Jez0024 – Coppia karmica e anime gemelle

A: Che differenza c’è tra una relazione di “coppia karmica” e una relazione di “Anime Gemelle”?

J: Ne abbiamo già parlato (Jez0016). Si tratta di relazioni di coppia con scopi diversi. Definiamole nuovamente.

Incontro karmico: si dice incontro karmico (di coppia) quando si è lasciato in sospeso qualcosa nella precedente esistenza. In questo caso l’incontro arriva per “guarire” ciò che è stato sospeso.
L’incontro karmico può anche durare tutta la vita, ma sarà sempre contrastato e abbastanza difficile. Alternerà momenti di pace a momenti di guerra e si porterà avanti così per tutto il tempo della sua durata.
Un incontro karmico potrebbe anche finire, se si è programmato l’incontro con l’Anima Gemella in questa vita. Quindi si incontra prima il karmico, lo si guarisce, lo si chiude e poi si incontra l’Anima Gemella. L’Anima Gemella la si incontra solo se e quando c’è un compito da svolgere insieme.
Ricordo ancora che quando si incontra un partner karmico, c’è passione, c’è desiderio smodato, ci sono sintomi di gelosia, possesso, e passioni varie, da subito.
Si sente una pulsione fortissima a stare insieme (per questo, se nello stesso giorno in una stanza c’è l’Anima Gemella e il partner karmico, si viene prima attirati dal partner karmico).

Anime Gemelle: si incontrano per svolgere un compito che hanno già deciso, prima della corrente vita, di svolgere.
Per poter svolgere un compito le passioni devono essere state eliminate.
Le AG non hanno incontri travolgenti, ma armoniosi, tutto “fila liscio” anche se ci sono condizioni difficili, quali differenza di età oppure mancanza di soldi oppure malattie. Quando le AG si incontrano tutto è liscio e sereno, ciò che conta da subito è ciò che devono fare e fare un piano per farlo.
Questo è il primo punto, infatti sentono di dover da subito pianificare e costruire, poi nel corso della loro vita in comune potranno emergere cose irrisolte nelle loro rispettive famiglie e il loro compito sarà sempre collegato al compito affidato: risolvere, capire e portare fuori.
Le AG si incontrano allo scopo di diffondere fuori il loro sapere. Hanno talenti notevoli che messi insieme li rendono forti, ma questo non viene dato loro perché si sono “comportati bene” o perché sono dei prescelti, ma solo perché loro stessi prima di nascere si sono messi a disposizione per quel compito che era adatto ai loro talenti.
Ci sono AG solo spirituali che svolgono un compito al di là della coppia (S. Chiara e S. Francesco) o ci sono AG che per meglio svolgere il loro compito devono sposarsi per essere da esempio per ciò che devono trasmettere.
Le AG però non sono sempre “santi”, anzi non lo sono mai! O in pochi casi comunque.
Quindi nel corso del loro percorso possono sempre “scegliere”, cambiare idea su quanto avevano deciso di fare, possono lasciarsi, possono interrompere e poi riprendere. Possono risolvere tutto il karma tantricamente e aiutarsi nell’autorealizzazione, possono risolvere il karma ed essere così liberi di servire il loro compito con più leggerezza. Le variabili sono tante.
Ad ogni coppia spetta la scelta. Anche se si è scelto di svolgere un compito prima di nascere non vuol dire che poi, una volta nel piano materiale, si riesca o si scelga nuovamente di concluderlo. Il libero arbitrio c’è sempre, le AG non sono angeli e non ricevono ordini.
Viene sempre loro affidato un angelo, ma anche in questo caso l’angelo osserva e agisce solo se interrogato o chiamato.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Jez0024 – Coppia karmica e anime gemelle

  1. anonimo scrive:

    Salve,

    attualmente sto vivendo un rapporto di coppia che per le caratteristiche io non classificherei karmico anche se qualche punto da sanare c’è. Siamo 2 persone provenienti da culture, razze e religioni differenti ma da quando ci siamo uniti, io ho subito sentito che avevamo un compito da svolgere ed inoltre tutti i problemi si sono sempre risolti .. tranne in questo moemento, infatti stiamo vivendo una fase di blocco per la resistenza al cambiamento e all’apertura totale verso l’altro prevalentemente parte di uno dei 2, ma in realtà da entrambi credo. Adesso io mi chiedo è possibile che in una coppia di anime gemelle solo uno dei 2 componenti sia consapevole? Ed in oltre se i 2 componenti della coppia hanno tipologia diversa di formazione e di credenza in che modo è possibile che i 2 diventino 1 solo se in particolare il meno consapevole pone resistenza al cambiamento? E’ possibile che questo tipo di coppia sia angelica? o sto facendo solo confusione?

    Grazie mille

  2. creaturaceleste scrive:

    Utente anonimo: la risposta al tuo commento richiede un approfondimento e l’argomento può essere di comune utilità, ti prego quindi di aspettare, risponderò nel blog stesso, con il titolo: “Anime gemelle di culture diverse”

  3. anonimo scrive:

    grazie mille x la risposta apetterò con gioia 😀